Il Provolone del Monaco è un formaggio ottenuto dalla lavorazione del latte della vacca Agerolese. Il nome deriva dalla mantella che i pastori indossavano per ripararsi dal freddo durante il tragitto dalle colline di Vico Equense a Napoli, principale mercato per i loro prodotti. Il Provolone del Monaco si produce dal 1700 circa, quando alcuni pastori che vivevano sul Vomero, area allora agricola nei dintorni di Napoli, dovettero trasferirsi a causa dell'espansione urbana. Alcune famiglie decisero di trasferirsi sui Monti Lattari e iniziarono a sfruttare gli ampi pascoli della zona, producendo formaggio, in particolare caciocavallo. Il principale mercato per la vendita del formaggio era Napoli e i pastori, coperti da pesanti e ingombranti mantelle, vennero soprannominati "monaci" e i loro caciocavalli, ricercati e apprezzati sulla piazza partenopea, divennero per tutti “i provoloni del monaco”. Dal 2010 il Provolone del Monaco ottiene la Denominazione di Origine Protetta (DOP) a livello europeo con Regolamento UE 121/2010. Il "Provolone del Monaco" si ottiene riscaldando il latte per ottenere una cagliata maggiormente cotta rispetto alla produzione del caciocavallo tradizionale. La sua maturazione deve avvenire con lentezza, senza conservanti, né fermenti. Successivamente si passa alla modellatura, dando una forma particolare rispetto a quella solita, di melone leggermente allungato e senza testina. La stagionatura, dopo averlo salato e asciugato, può anche avvenire in grotta secondo il disciplinare di produzione, partendo da un minimo di 6 mesi. Secondo il disciplinare il Provolone del Monaco DOP può essere prodotto nei territori dei seguenti comuni della città metropolitana di Napoli: Agerola Casola di Napoli Castellammare di Stabia Gragnano Lettere Massa Lubrense Meta Piano di Sorrento Pimonte Sant'Agnello Sorrento Santa Maria la Carità Vico Equense

 

Provolone del Monaco is a cheese made from cow's milk processing of Agerolese. The name comes from the mantle that the shepherds wore to ward off the cold on the way from the hills of Vico Equense in Naples, the main market for their products. Provolone del Monaco is produced from about 1700, when some shepherds who lived on the Vomero, then agricultural area around Naples, had to move due to urban expansion. Some families decided to move on Monti Lattari and began to exploit the vast pastures of the area, producing cheese, especially cheese. The main market for the sale of cheese was Naples and the shepherds, covered by heavy and bulky capes, were nicknamed "monks" and their caciocavalli, sought after and appreciated on the Neapolitan area, became for all "provolone del monaco." Since 2010 Provolone del Monaco gets the Protected Designation of Origin (PDO) at European level with EU Regulation 121/2010. The "Provolone del Monaco" is obtained by heating the milk to get a better cooked curd compared to the traditional production of cheese. Its aging must be done slowly, with no preservatives or enzymes. This is followed by the shaping, giving a particular shape than usual, slightly elongated melon and no head. The seasoning, after having salted and dried, may also be in the cave according to the rules of production, starting from a minimum of 6 months. According to the regulations the Provolone del Monaco PDO can be produced in the territories of the following municipalities in the metropolitan area of ​​Naples City: Agerola Casola di Napoli Castellammare di Stabia Gragnano Letters Massa Lubrense Meta Piano di Sorrento Sant'Agnello Pimonte Sorrento Santa Maria Charity Vico Equense

            

JSN Epic template designed by JoomlaShine.com

Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Leggi di più